I Dati Ice

Secondo i dati ICE nel primo semestre 2010 le importazioni di Hong Kong dall’Italia hanno registrato un +32,43% rispetto allo stesso periodo del 2009, con 2,53 miliardi di USD di valore e una quota dell’1,22%. Le esportazioni (ri-esportazioni+prodotti nazionali) di Hong Kong verso l’Italia sono diminuite dell’1,38%, con 1,77 miliardi e una quota dell’0,94%.

Le importazioni di Hong Kong, dal mondo, sono cresciute del 32,37% con 208,09 miliardi di USD e le esportazioni sono aumentate del 23,67% con un valore di 186,78 miliardi.

Tra i paesi dell’UE fornitori di Hong Kong, l’Italia è al terzo posto dopo Germania e Regno Unito che hanno registrato rispettivamente: +26,30% e +6,52%, con quote di mercato dell’1,70% e dell’1,33%. La Francia, al quarto posto tra i paesi europei dopo l’Italia, ha registrato un +36,32% e una quota dell’1,18%.

Le esportazioni di Hong Kong, invece, hanno registrato: Cina (+34,24%), Stati Uniti (+12,78%), Giappone (+18,95%), Regno Unito (-28,89%) e India (+44,28%) che sono, in ordine, i primi cinque paesi destinatari. L’Italia, al 17˚ posto, ha segnato un – 1,38%. L’Unione Europea, al secondo posto dopo la Cina tra i paesi destinatari, ha registrato un -4,69%. Tra i paesi dell’Unione Europea, l’Italia è il quinto paese acquirente dopo Regno Unito, Germania, Olanda e Francia.

Esaminando l’andamento, in ordine di valore, delle prime 15 principali categorie merceologiche importate da Hong Kong dall’Italia, si osserva: abbigliamento in pelle +55,93%, abbigliamento +26,49%, pelli e pellami +42,18%, tessuti e filati +16,53%, macchinari e macchinari elettrici +24,95%, gioielleria +40,90%, artigianato +69,82%, prodotti chimici e materie grezze +35,73%, calzature +28,43%, prodotti eno-agroalimentari e tabacco +12,92%, mezzi di trasporto in generale +36,14%, prodotti ottici +37,95%, metalli e prodotti in metallo +49,64%, cosmetici +95,32%, articoli per arredamento ed illuminazione +8,58%.

A giugno 2010, Hong Kong ha ri-esportato verso il mondo merci provenienti da diversi paesi d’origine per 178,81 mld. di USD (+26,30%), di cui 1,18 mld. erano di origine italiana, 106,48 mld. di origine cinese e 71,5 mld. di origine di altri paesi. I primi cinque paesi destinatari sono stati, in ordine: Cina con 96,50 mld. (34,42%%), di cui 889,91 milioni di origine italiana, Stati Uniti con 18,44 mld. (+13,08%), Giappone con 7,52 mld. (+19,06%), Germania con 4,59 mld. (-5,24%) e India con 4,53 mld. (+45,53%). Il valore dei prodotti ri-esportati verso l’Unione Europea è stato di 19,34 mld. di USD, con una quota del 10,81% (+4,57%).

L’incidenza delle ri-esportazioni di Hong Kong verso l’Italia è stata pari a 1,72 miliardi di USD,con un -1,84% rispetto al 1˚ semestre 2009 con riferimento, in ordine di valore e per principali.

Su un totale di 1,72 miliardi di USD di prodotti ri-esportati da Hong Kong verso il nostro paese, 1,65 miliardi (pari al 95,71%) e’ stato il valore dei prodotti di origine cinese.

Cerca

Mantieniti aggiornato su tutto ciò che succede; se non riesci a trovare qualche argomento, cercalo nel campo di ricerca qui sotto.

You are here Il Progetto I Dati Ice